Come funziona

Area riservata
L'area riservata è il tuo strumento principale. In questa sezione del portale affittiweb.com, accessibile solo a te con le tue credenziali di accesso, troverai le varie sezioni per poter provvedere a qualsiasi adempimento obbligatorio riferito ai contratti di affitto (registrazione, annualità successive, proroga, risoluzione, cessione). Troverai inoltre l'archivio permanente dove saranno sempre disponibili tutti i modelli RLI e le ricevute di registrazione dei contratti di affitto e degli altri adempimenti. Puoi scaricare e stampare la documentazione tutte le volte che vuoi e senza pagare ulteriori somme di denaro.

 

Come registrare un contratto o provvedere agli altri adempimenti
Basta compilare il semplice modulo che trovi nella tua area riservata, scansiona e carica copia del contratto di affitto e i documenti d'identità fronte/retro; qualsiasi tipo di formato immagine e archivio è accettato (.pdf, .jpg, .tif, .psd, .png, .zip, .rar). Anche se non hai a disposizione uno scanner, o stai utilizzando uno smartphone o tablet, puoi scattare delle fotografie col tuo smartphone o tablet a tutte le pagine dei documenti richiesti. Dopo poche ore dal caricamento e la verifica della documentazione richiesta, troverai nella tua area riservata e riceverai via e-mail il mod. RLI precompilato; sarà tua cura stamparlo, firmarlo (o farlo firmare), scansionarlo e caricarlo nella tua area riservata, ed infine procedere col pagamento. Puoi effettuare questa operazione anche da smartphone o tablet senza avere disposizione uno scanner, basta utilizzare l'app "Adobe Fill & Sign" (iOS/Android) (link e istruzioni nelle guide rapide dell'area riservata). Dopo poche ore dalla ricezione del pagamento troverai nella tua area riservata e riceverai via e-mail la ricevuta telematica rilasciata dall'Agenzia delle Entrate. La ricevuta contiene tutti i dati identificativi della registrazione del contratto o, in caso di altri adempimenti, i dati identificativi dell'adempimento richiesto ed evaso.

 

La ricevuta rilasciata dall'Agenzia delle Entrate
La ricevuta che troverai nella tua area riservata e nella tua casella e-mail sarà un file formato .pdf rilasciato dall'Agenzia delle Entrate (ai sensi dell'art. 22 del Decreto Dirigenziale 31 luglio 1998 e successive modificazioni), contenente tutti i dati identificativi del contratto di affitto o dell'adempimento richiesto. Dovrai solo stampare la ricevuta e conservarla insieme al contratto di affitto.
Tutti i dati riportati sulla ricevuta sono verificabili presso qualsiasi ufficio dell'Agenzia delle Entrate in tutti Italia, quindi puoi stare certo della serietà del servizio da noi offerto.

 

Tempi di evasione
Dalla ricezione del pagamento riceverai la ricevuta di registrazione in poche ore. Maggiori dettagli leggendo la sezione Tempi disbrigo pratiche.

 

Assistenza
Per ogni adempimento che dovrai effettuare troverai una guida rapida accanto al modulo. Per problematiche o dubbi, sarà a tua disposizione anche l'assistenza gratuita via e-mail e telefonica. Sarai sempre seguito per evitare qualsiasi tipo di errore.

 

 Tempi disbrigo pratiche

Tutte le pratiche gestite da affittiweb.com sono elaborate da operatori fisici, nulla avviene automaticamente in quanto è necessario verificare che tutta la documentazione sia corretta e quindi evitare errori. Tutto avviene nel più breve tempo possibile. Nella maggior parte dei casi, dalla verifica della ricezione degli importi, trascorrono poche ore per avere la ricevuta rilasciata dall'Agenzia delle Entrate. In alcuni casi il tempo di evasione potrebbe allungarsi fino a 24 ore. Sono escluse le domeniche e giornate festive.

 

 Tariffe e pagamento

Costi
Il portale affittiweb.com offre servizi all'avanguardia a prezzi contenuti, senza abbonamento nè grosse somme di credito prepagato. Per la registrazione telematica, proroga del contratto, risoluzione e cessione, la nostra commissione è di soli € 24 IVA inclusa. Per il pagamento e comunicazione delle imposte di registro per le annualità successive, la commissione dovuta è di soli € 14 IVA inclusa. Le eventuali imposte di registro e di bollo necessarie per il disbrigo delle pratiche presso l'Agenzia delle Entrate ti saranno comunicate di volta in volta (le imposte dipendono dall'importo del canone di affitto).

 

Imposte di registro e di bollo
Se vuoi registrare un contratto di affitto immobiliare optando per la tassazione a "cedolare secca" non vi sono imposte di registro nè di bollo. Se invece la tassazione scelta è quella tradizionale saranno addebitate le seguenti imposte di registro:

Tipologia adempimento Tipologia immobile Aliquota imposta di registro

Registrazione
Proroga
Annualità successiva

Immobile ad uso abitativo 2% del canone annuale

Registrazione
Proroga
Annualità successiva

Immobile ad uso abitativo a canone concordato

2% del canone annuale ridotto del 30%

Registrazione
Proroga
Annualità successiva

Immobile ad uso diverso dall'abitazione 2% del canone annuale
1% del canone annuale se le parti sono soggetti ad IVA
 Registrazione Terreno 0,50% del canone annuale

Registrazione
Proroga
Annualità successiva

Immobile di altra tipologia  2% del canone annuale

Risoluzione
Cessione

Immobile ad uso abitativo € 67,00

Risoluzione
Cessione

Immobile ad uso abitativo a canone concordato  € 67,00

Risoluzione
Cessione

 Immobile ad uso diverso dall'abitazione € 67,00

Risoluzione
Cessione

Terreno   0,50% dei canoni ancora dovuti

Risoluzione
Cessione

Immobile di altra tipologia  € 67,00 

Per la registrazione di contratti di affitto, l'imposta di bollo è di € 16,00 da applicare ad ogni 4 pagine, o in ogni caso ogni 100 righe. Gli allegati sono soggetti ad imposta di bollo pari ad € 16,00 per ogni foglio o esemplare. Per gli altri adempimenti (annualità successive, proroga, risoluzione, cessione) non è prevista l'imposta di bollo.

Precisazioni:
- L'imposta di registro esclusivamente per la registrazione del contratto di affitto non può essere inferiore ad € 67,00; non vi è il limite minimo in caso di alcuni adempimenti successivi.
- Il deposito cauzionale è esente da imposta di registro, tranne in cui non è versata da terzi o vi è polizza fidejussoria; in tal caso sarà applicata l'aliquota dello 0,50% sul deposito, e tale imposta non può essere inferiore ad € 200,00.

 

Modalità di pagamento
Puoi pagare la commissione del servizio e le imposte di registro e di bollo con le modalità che preferisci e in totale sicurezza:
- Tramite il tuo conto Paypal;
- Con carta di credito o prepagata (utilizzando il servizio Paypal senza necessità di registrazione);
- Effettuando un bonifico bancario;
- Mediante bollettino postale precompilato.
Paghi tutto comodamente e in un'unica soluzione, evitando file agli uffici bancari per le imposte di registro e senza recarti dal tabaccaio per acquistare le marche da bollo.

 

 Normativa

La registrazione telematica
Il nostro staff registra i contratti di affitto in modo telematico fin dal 2005, quindi ha un'esperienza consolidata nel campo. La registrazione telematica dei contratti di affitto immobiliare ha lo stesso valore di quella effettuata presso gli uffici fisici dell'Agenzia delle Entrate, ma col vantaggio di essere più veloce e priva di stress (file in Banca o Posta, dal tabaccaio, file presso gli ufficio dell'Agenzia dell Entrate).
Da aprile 2014, inoltre, i soggetti che sono proprietari in tutto il territorio nazionale di n. 10 immobili o più hanno l'obbligo di registrare i contratti di affitto esclusivamente in modo telematico (articolo 10, comma 8-bis, del Dl n. 16/2012); con affittiweb.com tale obbligo viene rispettato in modo semplice e veloce.

 

Obbligatorietà della registrazione
La registrazione del contratto di locazione deve essere effettuata dal conduttore, ovvero inquilino, o dal locatore, cioè dal proprietario dell'immobile. La registrazione è obbligatoria per tutti i beni immobili, indipendentemente dall'importo del canone stabilito dalle parti. L'unico caso in cui non c'è obbligo di registrare il contratto di locazione riguarda i contratti di durata inferiore a 30 giorni durante l'intero anno; in tutti gli altri casi, non registrare il contratto significa andare incontro a pesanti sanzioni per occultamento del canone e mancato versamento delle imposte di registro. L'art. 1 della legge n. 311 del 30/12/2004 stabilisce che "i contratti di locazione, o che comunque costituiscono diritti relativi di godimento, di unità immobiliari ovvero di loro porzioni, comunque stipulati, sono nulli se ricorrendone i presupposti non sono registrati".
La registrazione del contratto di affitto deve avvenire entro 30 giorni dalla stipula dello stesso, indipendentemente dalla tipologia del contratto, dalla tipologia dell'immobile, e dalla tipologia di tassazione scelta (tradizionale o cedolare secca).

 

Attestazione di Prestazione Energetica (APE)
E' obbligatorio che l'immobile concesso in affitto sia provvisto del certificato APE. Non è obbligatorio allegarlo al contratto, salvo in alcuni casi, ma è obbligatorio inserire l'opportuna clausola indicante la classe energetica e la presa visione e possesso della copia del certificato APE dell'immobile oggetto di affitto.

 

Adempimenti successivi
Oltre alla registrazione del contratto di affitto immobiliare, è obbligatorio provvedere a tutti gli adempimenti successivi che ne derivano. E' importante provvedere in modo corretto  all'adempimento successivo al fine di evitare sanzioni da parte dell'Agenzie delle Entrate.
Questi adempimenti sono:
- Annualità successive, cioè il pagamento dell'imposta di registro annuale (sono esclusi i contratti registrati con l'opzione della Cedolare Secca);
- Proroga del contratto di affitto alla prima scadenza in caso si voglia continuare il periodo locativo per un eguale periodo;
- Risoluzione del contratto, quando l'inquilino lascia l'immobile prima della scadenza contrattuale;
- Cessione del contratto, quando al proprietario dell'immobili o all'inquilino subentrano altri soggetti.


info@affittiweb.com
tel. 02.45074568
Nei giorni lavorativi h. 9:00-12:30 e 15:30-19:00